Gravidanza e post-gravidanza

L'assetto nutrizionale della donna prima e durante la gravidnza può influenzare la sua salute e quella di suo figlio (feto, neonato, bambino, futuro adulto).

E' importante per una donna essere seguita da un nutrzionista già nel periodo pre-concezionale, al fine di evitare l'insorgenta di possibili disturbi durante la gravidanza, ma anche cercare di evitare fenomeni di sterilità.

Le variabili biologiche che possono condizionare l'idoneo assetto nutrizionale della gestante sono :

- età : una gravidanza in giovanissima età deve essere supportata da un piano alimentare che tenga conto non solo dei bisogni nutrizionali necessari allo stato di gestazione ma anche quelli della crescita della giovane mamma. Ma anche una mamma con età superiore ai 40 anni ha bisogno di un piano nutrizionale completo e ben bilanciato che possa supportare eventuali carenze nutrizionali o che sia adeguato in caso di possibili patologie.

- stato nutrizionale pre-gravidico : la carenza di alcuni specifici nutrienti, come ad esempio acido folico e ferro, prima del concepimento può influenzare l'esito della gravidanza. Anche l'essere sottopeso e sovrappeso incidono sulla fertilità della donna e sullo sviluppo di una gravidanza difficile.

- il numero di gravidanze precedenti, il loro esito (gravidanze a rischio o aborti) e la distanza intercorsa tra una e l'altra.

Durante la gravidanza è importantissimo tenere sotto controllo il peso, che deve aumentare.......ma non troppo. Il totale di Kg guadagnati deve oscillare tra gli 11 e i 16, normalmente distribuiti in questo modo:

- bambino 5 kg;

- tessuto mammario 1 - 1,5 Kg;

- apporto di sangue 1,8 Kg;

- riserve di grasso per parto e allettamento 2,3 - 4 Kg;

- aumento dell'utero 1 - 2,2 Kg.

Nel primo e nel secondo semestre l'aumento del peso deve essere a carico dei tessuti materni, mentre nel terzo trimenstre si deve solamente considerare l'accrescimento fetale.

Una donna in gravidanza deve essere molto attenta al tipo di alimentazione ma anche e soprattutto al tipo di alimenti : il nutrizionista deve informare la futura mamma del fatto che alcuni cibi posso rappresentare un rischio per madre e feto. Insieme si deve stabilie quindi quali consumare e quali assumere con le dovute precazioni o addirittuta eliminare.

 Anche il periodo dell'allattamento è molto delicato: la dieta deve essere equilibrata e varia con un valore energetico di 2500-2700Kcal/die per produrre almeno 800-1000 cc di latte al giorno. Per produrre 100 g di latte si consumano circa 90 Kcal! E' assolutamente doveroso sfatare la convinzione che la produzione di latte sia associata alla quantità di cibo introdotto e che il gusto del latte sia alterato da particolari alimenti!!!!

Un'alimentazione varia e ricca di frutta, verdura, cerali, senza alcolici e caffeina, consente la giusta produzione di latte e la rimessa in forma della mamma.

 

Gravidanza e sovrappeso (articolo)

Una donna in sovrappeso e la comparsa di diabete durante la gravidanza rappresentano due condizioni metaboliche sfavorevoli per il normale sviluppo del bambino.

Una condizione di sovrappeso già presente prima di affrontare la gravidanza e l'eccessivo aumento di peso durante la gravidanza, soprattutto se complicato dal diabete gestazionale, si associano a conseguenze sfavorevoli sia a livello ostetrico che neonatale (rischio di partopre-termine, aumento mortalità perinatale, maggiore frequenza di macrosomia cioè di peso alla nascita superiore a 4 kg e difetti nello sviluppo della prole). Le alterazioni metaboliche materne, condizionando l'ambiente uterino, possono influenzare la traiettoria di sviluppo fetale che proseguirà fino alla vita adulta del nuovo individuo e condizionerà il rischio metabolico a lungo termine.

E' importante seguire un appropriato piano nutrizionale per garantire parametri metabolici sovrapponibili a quelli di una gravidanza fisiologica.

 

 

Gravidanza e post-gravidanza - Alimentazione
 

Alimentazione

Nel corso della nostra storia evolutiva il metabolismo umano è stato progressivamente modellato dall’interazione con l’ambiente e dalla varietà degli alimenti che hanno fornito il nutrimento necessario alla vita: l’organismo umano si è evoluto insieme al cibo. Il lungo percorso evolutivo si è dovuto però scontrare con il repentino cambiamento alimentare che ha trovato il corpo umano impreparato a sopportare un quantitativo di grassi, zuccheri e proteine quattro volte superiore a quello precedentemente accettato.

Apparato-gastrointestinale - Alimentazione

Apparato gastrointestinale

Riequilibralo con gli alimenti naturali corretti!

Colesterolo - Alimentazione

Colesterolo

Quello cattivo lo abbatti con i cibi buoni!

Diabete - Alimentazione

Diabete

.....non basta equilibrare gli zuccheri!

Disturbi-della-donna - Alimentazione

Disturbi della donna

Via i disturbi mangiando sano!

Gravidanza-e-post-gravidanza - Alimentazione

Gravidanza e post-gravidanza

Anche l'alimentazione deve essere controllata e curata!

Intolleranze-alimentari - Alimentazione

Intolleranze alimentari

Attenzione sempre ai sintomi.......

Menopausa - Alimentazione

Menopausa

Viverla con serenità è importante

Obesita-infantile-e-adolescenza - Alimentazione

Obesità infantile e adolescenza

Bisogna imparare anche a mangiare !!!

Pelle-viso-e-corpo - Alimentazione

Pelle viso e corpo

Frutta e verdura rendono la pelle luminosa!

Pressione-alta - Alimentazione

Pressione alta

Abbassa i valori con cibo sano e naturale!

Rinforzo-sistema-immunitario - Alimentazione

Rinforzo sistema immunitario

Fai il pieno di cose buone e salutari!

Sovrappeso-e-obesita - Alimentazione

Sovrappeso e obesità

Pensa a mangiare sano e scorda la bilancia!

Sport - Alimentazione

Sport

In forma con gli alimenti giusti!

 

Rimedi naturali

Il biologo nutrizionista può suggerire o consigliare integratori alimentari come valido supporto a una dieta sana ed equilibrata. E' importante che gli integratori siano sempre prescritti da un nutrizionista laureato e qualificato, dopo attenta analisi dell'eventuale terapia farmacologica assunta dal paziente e prescritta dal medico specialista.

 
 
 
Contatti

Centro Salute Alimentare - Via Vittorio Veneto n.19, Caluso - Tel. 3388065028 centrosalutealimentare@gmail.com Skype: Sabrina Balegno

Messaggio inviato !

Invia un altro messaggio

Invio messaggio in corso...


I dati da lei forniti verranno trattati secondo quanto previsto dal Regolamento Generale europeo n. 679/2016. L'informativa completa è consultabile presso questo link. Presa visione dell'informativa presto il consenso al trattamento dei dati personali Accetto: 
 
 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Usando questo sito sei in accordo con la nostra privacy/policyOK